Passa al contenuto

Indice Forum Ricerca avanzata FAQ
Indice Club Affiliazione
Indice Documenti
Calendario
Chat Pubblicita' Copyright
Pronostici F1 Pronostici Moto GP

Allevare mucche da latte in Isan

Consigli e domande sui costi e altro
Regole del forum
Costituire una company, lavorare in Thailandia
Leggi anche Lavorare in Thailandia.
Battute vietate, Off Topic permessi, possibilmente limitati, i messaggi che non rispettano questa regola verranno rimossi.

Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi sunrise il Gio 03 Gen, 2013 16:08

Dopo 2 anni di residenza praticamente costante in Tailandia, ho dovuto rivedere le mie idee sulla quantità di denaro necessario per vivere all'Europea in questo paese.
Ora senza entrare nel merito di questa mia considerazione, sta di fatto che penso la mia "futura" pensione non sarà più sufficiente per tirare avanti la baracca (io, una eventuale moglie con un eventuale figlio, alla luce anche del costante aumento della vita a livello universale).
Quindi sto pensando di aiutare economicamente la mia compagna, ragazza thai, ad avere un business.
Io sono sempre stato contrario che lei lavorasse, visto che deve take care me, quindi è venuta l'idea di far lavorare altre persone tra cui suo padre 50enne.
In pratica l'idea sarebbe quella di allevare "mucche da latte", quella classica bianca e nera, che dovrebbe essere la Frisona.
Io naturalmente non ne capisco nulla e direttamente anche la mia compagna, ma il fratello di suo padre già alleva 6 o 7 vacche, e ne fa la mungitura vendendo poi il latte.
Come mangime oltre al dairy cattle feed che si vede nella foto, le bestie vengono nutrite con un tubero che la mia ragazza chiama "patata" che potrebbe essere quella americana, dopo essere stata triturata da una macchina (vedere la foto del tubero sull'aia, spezzettato e poi sminuzzato. La macchina è quella verde che si intravvede a sinistra. Questa patata viene coltivata durante l'estate da suo padre, che un pò la vende, e una parte la potrebbe usare per le mucche.
Secondo la mia tipa, con un investimento iniziale di 500.000 Baht, si riuscirebbe inizialmente, tenuto conto di utilizzare le attrezzature del fratello del padre, un reddito netto di 30.000 Baht al mese, pensando ad un parco di 6 mucche. Poi via via si acquisterebbe attrezzatura propria ecc. ecc.
Logicamente il papà dovrà essere pagato per il lavoro, ma anche se gli si dasse 10.000 Baht al mese (che già comunque riceve da sua figlia come sussidio), secondo i calcoli verrebbero via pulite circa 240.000 Baht all'anno. Questo naturalmente ho aggiunto io, se non capitano epidemie o altre situazioni del genere.
Ho letto qualcosa sull'esperienza dell'utente Salparadise, che magari contatterò per avere informazioni.
Qualcun altro ha avuto esperienze del genere? Possibile ci sia un guadagno netto così alto? (almeno così mi sembra visto che si parte con un capitale di 500.000 Baht).
Ecco alcune foto prese dalla postazione organizzata da suo zio, che già ha avviato questa attività proprio nello stessa area dove abita
il padre della mia compagna.
Va da se che, potrei questi 12.500 Euro anche perderli, ma d'altronde deve essere visto anche il lato positivo, cioè gente che lavora e che produce un reddito.

:ciao:


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
sunrise
Tesserato
Tesserato Italy
 
Messaggi: 216
Età: 60
Iscritto: Ven 08 Giu, 2007 14:23
Località: Pattaya

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi Buasaard il Gio 03 Gen, 2013 17:42

Così a naso da profano....

La vacca da redditi da cosa?

a) Latte
b) formaggi
c) vitelli


Che io sappia, la gestazione della vacca è identica a quella umana, quindi 9 mesi, fa un solo vitellino. Per cui a starci larghi si ha un vitello l'anno. Se nasce un vitello maschio immagino vada al macello, se nasce una femmina la si tiene per produrre altro latte e incrementare. Naturalmente ci sono le spese di fecondazione, il proprietario del toro vorrà la sua parte.....

Comunque non so quanti litri di latte al giorno possa fare una vacca, ora cercando online pare che possa fare 20-25 litri al giorno per 305 giorni che è il periodo della lattazione. Facciamo i conti semplici diciamo che in un mese fa 600 litri.

600 litri x 6 = 3.600 litri al mese. Il latte costa al dettaglio sui 30 baht, quindi io penso che i 30.000 baht al mese di cui si parla siano i ricavi (8 baht /litro), che come al solito i thailandesi confondono ricavo con guadagno. A questi 30.000 baht ci sarà da togliere le spese vive , alimentazione, veterinario quando sta male la vacca, sprechi, gestione del latte , pagamento del toro che feconda etc....

Non ho la mimina idea di quanto possano essere le spese.... Bisognerebbe fare calcoli su quante di queste patate mangiano , quanto costano etc... Comunque così con un calcolo spannometrico, mi sa che i 30.000 sono i ricavi, non i guadagni...

:birra: :ciao:
Avatar utente
Buasaard
Tesserato
Tesserato Italy
 
Messaggi: 21534
Iscritto: Dom 10 Giu, 2007 22:30
Socio: 000421


Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi thay74 il Gio 03 Gen, 2013 17:58

Ciao, attenzione che le vacche da latte non sono semplici da gestire, soprattutto in isaan, dove nei periodi di caldo, le vacche da latte, se non ben curate, munte a regola d'arte e soprattutto pulite possono insorgere a malattie come la mastite, scatenando una serie di malattie concatenate tra di loro.
La patata che si vede è Manioca ed è povera di sostanze nutritive.
Senza una buona razione alimentare, con delle foraggere, potrebbero incorrere a "riscaldi", le quali come prima cosa riducono di molto la quantità e qualità del latte.
Se si vende il latte, più grasso e proteine sono presenti e più viene pagato.
Personalmente per 5-10 vacche 500.000 baht sono tanti, anceh perchè basta fare una tettoia in lamiera e una palizzata, anche solo dei fili con corrente a batteria e da li non si muovono.
Una cisterna refrigerante ceh si conservi il latte del mattino e della sera.
Cosa più importante è il punto vendita del latte, nelle vicinanze, cè un acquirente?
Personalmente le vacche da latte, non le farei, troppo delicate, meglio da carne , 6 mesi e si vendono.

Walter
Nel dubbio ..... accelera!!!!!
Avatar utente
thay74
Utente
Utente Italy
 
Messaggi: 38
Iscritto: Ven 14 Set, 2007 23:17

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi tatotato il Ven 04 Gen, 2013 15:52

ciao sunrise,anche per me mi sembra che i 240.000 bath all'anno di ricavo netto,siano eccessivi,in pratica da quel che ho capito,investiresti 12.500.000euro con un ricavo annuale di 6000 euro,che diviso 12 mesi sono 500 euro mese,mica maleee!,secondo me potresti anche toglierne un buon 30%,e forse anche 50%,perche' se non sei tu a curare la piccola farm,il prodotto ti verra' dimezzato,cioe' fra famigliari parenti ecc.. che ci girano attorno si ciulano meta' del latte,oppure ti diranno che e' morto il vitello o manza,invece se lo sono venduto ecc..,ma si sa' che in thai queste cose sono normali,percio' non sarebbe neanche male averne dei quei ipotetici 500 euro mese,anche la meta'.
Secondo me con la magnoca produrrano pochissimo latte,la vacca frisona e' molto critita,gran vacca da latte(le altre sono a 2 gambe :lol: )pero' risente molto dei cambi temperatura,e non adatta al caldo thai,dalle mie parti il Lodigiano,e quasi in tutta la padania la frisona e diffusissima,nelle stalle il 95% e' quella razza,pero' li' che foraggio fresco tutto l'anno(erba melica),fino a qualche anno fa esistevano le marcite,e ancora oggi i piccole quantita' ne esiste,cioe' sono campi che in inverno vengono invasati d'acqua,in modo che il terreno non gela e si puo' avere foraggio fresco anche d'inverno.
Adesso in inverno la vacca viene alimentata con il trinciato di mais,fieno,integratori,ecc..,alimentazione ideale per la frisona,in thai questi non ci sono o costana molto cari,percio' penso anch'io che l'ideale e' allevare per produzione carne come hanno detto precedentemente.Pero' esiste un commerciante di formaggi e latticini a Hua Hin,''IL CASARO'',e' un'italiano che importa dall'italia formaggi,ma la mozzarella fresca e alcuni latticini tipo burrata ecc...,presumo che la fanno li' ad Hua Hin,e visto' la grande quantita' di smercio',sicuramente avranno delle stalle x latte e non solo bufale,potresti fare una ricerca per sapere come producono il latte.
Sunrise,leggendo alcuni tuoi post tempo fa',mi sembra d'aver capito che hai una buonissima pensione (circa 1700 e + euro)o mi sbaglio?,con la detassazione supereresti abbondantemente i 2000 euro,poi affitto casa in italy,certo avere la possibilita' di incrementarla non fa' schifo a nessuno,pero' secondo me con quella cifra in thai ci si sta' bene,e alla nostra eta' meglio non avere tanti pensieri,hai una ragazza che e' uno schianto,gira la thai e divertiti,quando saremo vecchi ci penseremo il da fare :lol: . :ciao: :ciao:
Avatar utente
tatotato
Utente Senior
Utente Senior Italy
 
Messaggi: 351
Iscritto: Gio 04 Feb, 2010 19:46
Località: prov.Lodi

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi gioviale1956 il Ven 04 Gen, 2013 22:41

Visto che da ragazzo accudivo le mucche dei miei genitori e le mungevo pure a mano...confermo che soffrono molto il caldo , avevamo mucche frisone ,quelle bianche e nere per intenderci e in estate quando c'era molto caldo producevono pochissimo latte , quindi se il clima in thai è caldo umido tutto l'anno la produzione immagino che sia scarsa . In ogni caso non si munge tutto l'anno perchè di solito c'è un periodo di pausa di circa 2 mesi prima del parto ,quindi fate bene i calcoli , poi i casi di mastite erano oll'ordine del giorno e la mucca doveva essere abbattuta , ora non sò se la medicina ha fatto miracoli da allora nel campo veterinario ,però 30-40 anni fà era cosi. :birra:
gioviale1956
Utente Senior
Utente Senior Italy
 
Messaggi: 226
Età: 58
Iscritto: Ven 07 Nov, 2008 23:25
Località: Cremona Italia


Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi sunrise il Sab 05 Gen, 2013 00:44

Intanto ringrazio tutti delle informazioni postate.
Dunque cercando anche di allargare il discorso più a livello generale che personale, senz'altro sul caldo avete ragione, anche se come zona, personalmente stiamo parlando di Pak Chong (100 km. prima di Korat venendo da Bangkok,) sembra che la zona sia rinomata per l'aria fresca, soprattutto a ridosso delle colline/montagne, come è il posto del padre della mia ragazza che è a circa 15 km. dalla città. La zona è quella del parco nazionale di Khao Yai, considerato meta "rinfrescante" dai turisti del fine settimana provenienti dalla capitale. In questi gg. ho dovuto dormire col piumone ma è chiaro che fà caldo afoso anche lì.
Comunque tatotato, anche se la mia compagna è uno schianto, non è facile stare insieme ad una giovane e come la maggior parte dei giovani, è lazy (diciamo nata stanca). Cambiare tipo di allevamento potrebbe anche essere. Ma ho più la vaga impressione che come coppia non riusciremo ad andare avanti. Cone dici tu, alla nostra età, c'è anche la voglia solo di girare, senza porsi tanti problemi, quindi è possibile che questo rapporto che dura ormai da 11 mesi (un record per me) muoia di morte naturale, prima ancora della prima vacca colpita da mastite. :sad:

:ciao:

P.S.: tornerò comunque sul discorso esatto dei denari investiti e netti appena ne avrò effettivamente il dettaglio (presunto naturalmente, quantomeno dichiarato, così per sapere fino a che punto i thai si sbilanciano sulle panzane)
Avatar utente
sunrise
Tesserato
Tesserato Italy
 
Messaggi: 216
Età: 60
Iscritto: Ven 08 Giu, 2007 14:23
Località: Pattaya

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi SINGHA il Sab 05 Gen, 2013 09:24

ciao
li' a pakchong c'e' la piu' grande azienda che produce latte in thai o se non la piu' grande la piu'famosa.si chiama chockchai farm. e naturalmente a catena col tempo si son messi in molti a fare questo mestiere. molti ci son riusciti, altri sono miseramente falliti. ( ilmotivo e' sempre lo stesso, i thai credono molto all'improvvisazione, con l'aiuto di uno strozzino poi e' un attimo... :lol: )
il mio consiglio e' di andare alla chockchai farm, farti il giro turistico molto carino, mangiarti una delle tanto decantate bistecche ( gommose of course!!!) , comprare una mucca di pezza alla tua ragazza, bere il favoloso latte che producono ( credo sia l'unico mai assaggiato in thai che assomigli vagamente al nostro), e infine il gelato prodotto da loro..
per il resto...io non investirei manco un satang senza essere sul posto,senza avere alcuna esperienza, ma soprattutto sapendo che l'unica garanzia e'il fratello di mio suocero.... :grin: :haha: :haha:

:birra: :birra:
Avatar utente
SINGHA
Residente
Residente Thailand
 
Messaggi: 5150
Età: 36
Iscritto: Mar 29 Gen, 2008 14:45
Località: Thailand

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi SalParadise il Sab 05 Gen, 2013 12:52

allora:
un vacca da latte in thailandia produce mediamente 15 kg di latte al giorno,questo soprattutto a causa del clima
se si è in gamba con l'inseminazione(qui non è semplice perchè i calori si notano poco sempre per il caldo) si riescono a fare 300 giorni di lattazione all'anno
quindi 15x300 sono 4500 kg che oggi pagano poco intorno ai 17 baht
questi pero' sono dati ideali ma difficilmente realizzabili in pieno
Pak Chong e la vicina Muak Lek sono i distretti dove è più sviluppato l'allevamento delle bovine da latte per il clima più mite e le piogge in genere abbondanti
la tapioca è solo amido e non puo' essere data in grandi quantità perchè scalda lo stomaco,in genere si vanno a comprare gli scari nei centri di raccolta invece di coltivarla per questo scopo
serve erba o fieno in buone quantità,pascolo (ma a Pak Chong la terra costa molto) taglio quatidiano di erba fresca o fieno da comprare
le proteine le dai con i concetrati e qui entra in gioco una buona parte della spesa
più o meno 40 baht al giorno per capo x 365 gioni all'anno
i vitelli maschi valgono 500 baht,nessuno li alleva per carne
le fammine vanno fatte crescere e se tutto va bene inizieranno a produrre da i 2 anni in su
c'è da lavorare tutti i giorni dell'anno

tutto questo solo per fare due chiacchiere
perchè il consiglio di Singha è il migliore in assoluto
« Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
«Dove andiamo?»
«Non lo so, ma dobbiamo andare »
(Jack Kerouac - On the road)
Avatar utente
SalParadise
Semi Thai
Semi Thai Thailand
 
Messaggi: 710
Iscritto: Mar 16 Mar, 2010 12:08

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi taigull il Sab 05 Gen, 2013 17:40

SalParadise ha scritto:c'è da lavorare tutti i giorni dell'anno...........

Questa importante e giustissima considerazione di Sal, dovrebbe gia', di per se stessa,
costituire un campanello d'allarme per chi ha anche solo una vaga idea di creare
una attivita' nel settore agroalimentare in Thai, ponendo in rilievo il notevole
impegno psico-fisico che questa comporta, la qual cosa poco si addice ad un
cittadino straniero, gia' abbastanza avanti negli anni e gia' in possesso di
rendita pensionistica.
Oltre a questo, presupponendo un "vigore psico-fisico" del novello imprenditore
caratterizzato su livelli di assoluta eccellenza, ci sono altri presupposti, molto
piu' importanti, che sono assolutamente necessari per affrontare un percorso
di tale tipo e per condurlo ad un successo accettabile :

1) una ottima conoscenza della materia trattata, oppure, in mancanza di questa,
una forte disponibilita' e soprattutto CAPACITA' a sostituire questa mancanza
con un forte impegno di studio ed approfondimento di quella materia,
cosa che si raggiunge o con un training di una certa lunghezza sul campo,
o con lo studio su materiale fornito da libri o da pubblicazioni presenti sul web.

2) una ottima conoscenza del luogo geografico in cui si operera', comprendente
la conoscenza della cultura e usi-costumi dei suoi abitanti, e SOPRATTUTTO,
della lingua che costoro parlano.

3) la presenza, al proprio fianco, di una compagna/moglie/fidanzata,
fornita di "palle" tetragonali, in possesso cioe' di qualita' caratteriali
ed intellettuali tali da renderla capace di impegnarsi attivamente e
di aiutare lo straniero in tutte le incombenze del caso, senza rappresentare
un intralcio per quella attivita' imprenditoriale.

4) una certa quantita' di soldi, sufficentemente grande da permettere lo
sviluppo di un business completo e produttivo, ma sufficentemente piccola
da non costituire, in caso di completo fallimento del business, la causa
del tracollo finanziario dello straniero.

Se non si possiedono tutte queste caratteristiche, e' meglio continuare a fare
i turisti in Thai, e lasciare ai thai i business raffazzonati, anche perche' loro
possiedono lo strumento del "mai pen rai" con cui lenire le quotidiane
inchiappettate che subiscono.
:ciao: :ciao:
Le utopie sono come le stelle per i naviganti nella notte.
Nessuno pensa di raggiungerle, ma aiutano a tenere la rotta.
taigull
Thai Onorario
Thai Onorario Thailand
 
Messaggi: 1768
Iscritto: Gio 25 Feb, 2010 15:31
Località: ITALIA

Re: Allevare mucche da latte in Isan

Messaggiodi tech65 il Sab 05 Gen, 2013 20:21

Mi accodo a Singha.

Se TU fossi un esperto del settore dell' allevamento di vacche, bhe allora non avresti bisogno di consigli ma sapresti bene QUELLO che potresti fare e affrontare tutte le difficolta. E sapresti valutare.
Mettere invece i 12500 euro nella sola esperienza di quello che sa tutto, e di quell'altro che e' anche un esperto di quest'altro... e tutti Thai... che poi danno la manioca alla Mucca da latte frisona e la chiamano patata... :sad:

Se non si e' esperti nel settore che si vuole sviluppare, si fallisce sempre in Thailandia. ma come dovunque. E non c'e' Thai che ti salva.

Percui idea da scartare. Parere personale.

:ciao:
Allora Comaante, le dco una cooosa......la nave è inclinata...LEI SALE LA PICCAGGINA E MI DICE QUANTE PERSONE CI SONO, LEI SCHETTINO SI E' SALVATO DAL MARE MA IO LA PORTO MOLTO MALE ..io non sono annato da nessuna parte stoqquà, a coordinare ma è bbbuio
Avatar utente
tech65
Thai Onorario
Thai Onorario Italy
 
Messaggi: 3719
Iscritto: Ven 29 Giu, 2007 18:49
Località: Bangkok


Prossimo

Torna a Gestire Attività

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 2 ospiti